enfrit

I menhir degli altri territori della Sardegna

territori della SardegnaI menhir non sono presenti in tutte le regioni della Sardegna, bensì in pochi territori facilmente identificabili. Al di là dei siti più importanti, come quelli di Goni (Sarrabus), Genna Arrele (Sarcidano) e Sorgono (Mandrolisai), interessanti ritrovamenti sono stati fatti in quattro aree della Sardegna centrale e occidentale.

Arborea

Nelle campagne di Villa Sant’Antonio si trova il menhir più alto della Sardegna (sei metri), accompagnato da altre “pietre fisse” di proporzioni minori.

Penisola del Sinis

Vicino a Cabras c’è una località chiamata Sa Perda fitta (la pietra fissa), in virtù della presenza di menhir.

Sarrabus

Il territorio di Castiadas, noto ai più per le opere di bonifica agraria del secolo scorso, vanta anche alcuni siti di grande interesse archeologico, tra cui un complesso megalitico con numerosi menhir che viene fatto risalire al 5000 a.C., ma anche domus de janas e tombe dei giganti.

Sulcis-Iglesiente

A Gonnosfanadiga, vicino alla tomba dei giganti di San Cosimo, trovate un menhir di età prenuragica.