enfrit

Area archeologica di Noddule, diversi monumenti della civiltà nuragica

Sito Archeologico di Noddule

Sito Archeologico di Noddule

Vale la pena di spostarsi un pò da Nuoro per visitare quest’area archeologica che ha al suo interno diversi monumenti caratteristici della civiltà nuragica in Sardegna.

Il complesso archeologico comprende infatti un nuraghe, una fonte sacra e alcune capanne del villaggio preistorico.

Il nuraghe è la tipica costruzione tronco-conica di cui in Sardegna esistono migliaia di esemplari: in questo caso si presenta con una torre circolare centrale, addossata ad una costruzione complessa in cui si riconoscono vari corridoi e altre tre torri. Sono molte le ipotesi sul loro utilizzo, ma la più probabile è che fossero delle strutture difensive poste a protezione degli abitati.

Poco distante dal nuraghe si trova la fonte sacra, formata da un vestibolo quadrangolare dotato di panchine e un pozzo che raccoglieva l’acqua sorgiva. Il tempietto è circondato da un recinto che delimitava l’area sacra e la separava dall’ambiente circostante. Fino al secolo scorso in direzione SO rispetto al nuraghe era stata identificata anche una tomba di giganti, la tipica sepoltura megalitica del periodo nuragico: oggi però se ne son perse le tracce.

Come arrivare

Si trova sulla strada che da Nuoro porta a Bitti, al Km 13.

Foto: www.comune.nuoro.it