enfrit

Quando una città poggia su mille cavità sotterranee

Quando una città poggia su mille cavità sotterranee
Per quanto possa sembrare strano, non c’è bisogno di allontanarsi da Cagliari per visitare grotte e cavità di un certo interesse. Il sottosuolo della città, infatti, è ricchissimo di grotte scavate dall’incessante azione dell’acqua che scorre abbondante nelle falde e, talvolta, origina smottamenti. Alcuni gruppi speleo organizzano visite guidate.

Per accedere a quelle posizionate ai piedi delle falesie calcaree di Capo Sant’Elia, nella zona di Cala Fighera e Calamosca è meglio muoversi via mare con le barche: l’accesso è più facile (in taluni casi non è raggiungibile altrimenti) e, allo stesso tempo, si può ammirare la bellezza del mare turchese. Se fate un’escursione sulla Sella del Diavolo, uno dei simboli di Cagliari, potrete visitare la grotta di Sant’Elia e la grotta dei Colombi.