Musei

enfrit

musei in SardegnaPer le sue ricchezze artistiche e naturali, la Sardegna potrebbe essere considerata un “museo a cielo aperto”. Visitando i musei, però, si possono trovare chiavi di lettura utili a interpretare le complessità culturali e naturalistiche che un’isola come la Sardegna può racchiudere. Tante le tipologie di musei: si spazia da quelli etnografici a quelli naturalistici e a quelli legati alla tecnica (vedi i musei minerari), dagli spazi espositivi per l’artigianato locale (ceramica o arte tessile ad esempio) ai musei letterari, dai paesi- museo, come San Sperate o Ulassai, alle case-museo di personaggi che si sono distinti per la loro opera, come Gramsci e Grazia Deledda, dai musei archeologici alle pinacoteche.

Casa Museo di Grazia Deledda, esempio tipico di abitazione nuorese

Casa Museo di Grazia Deledda, esempio tipico di abitazione nuorese

Casa Museo di Grazia Deledda – Ingresso Museo Etnografico
www.parchiletterari.com

La casa dove visse il premio Nobel per la letteratura Grazia Deledda, risale all’Ottocento. E’ situata nel quartiere storico di San Pietro, dove abitavano i pastori, ed è un esempio tipico di abitazione nuorese del ceto benestante. Ha tre piani e corti interne al piano terra.

L’Antiquarium Arborense, nell’elegante Palazzo Parpaglia

L’Antiquarium Arborense, nell’elegante Palazzo Parpaglia

Antiquarium Arborense – Targe esterna
www.antiquariumarborense.it

Il Museo conserva i bellissimi reperti provenienti da tutta la zona dell’oristanese e nasce nel 1938 in seguito ad una donazione privata. E’ ospitato nell’elegante Palazzo Parpaglia, di gusto neoclassico, che è stato la sede della Casa del Fascio e ha accolto Mussolini nel 1942.