Legno

enfrit

legnoLa lavorazione del legno e del sughero è sempre stata fondamentale per l’economia e l’artigianato sardo. Le materie prime più usate sono il castagno e la quercia da sughero, entrambi molto diffusi nell’isola. Il castagno viene utilizzato principalmente nella Sardegna centrale, e trova il suo impiego primario nella produzione dei mobili. Il sughero, invece, viene lavorato soprattutto nella Gallura. Estratto dalla quercia da sughero, veniva già adoperato dai Romani per la realizzazione dei sandali e per la copertura delle anfore.
Le produzioni tradizionali in legno sono principalmente destinate all’arredo di interni. La più significativa è quella delle cassapanche, mobili dai frontali finemente intagliati, che vengono realizzate principalmente in castagno ma che possono anche essere in noce o rovere. La loro funzione, oltre a indicare il livello sociale della famiglia, è tradizionalmente quella di custodire il corredo della sposa.

Gli antichi mestieri del falegname e dell’intagliatore

Gli antichi mestieri  del falegname  e dell’intagliatore

Credits: www.bricoportale.it

Numerosi falegnami della Marmilla producono ancora oggi manufatti in legno di valore. Nei laboratori artigiani di Mogoro si realizzano soprattutto oggetti di uso comune, come taglieri, vassoi per la carne e la frutta, forchettoni, mestoli e ciotole (…)

In Gallura buona parte della produzione italiana di sughero

In Gallura buona parte della produzione italiana di sughero

La corteccia di una particolare specie di quercia (Quercus suber L.), che cresce soprattutto nei boschi della Gallura, consente l’estrazione periodica del sughero. La Sardegna copre quasi interamente la produzione italiana.

Calangianus vanta numerose industrie del settore, che producono tappi per bottiglie (…)

Ancora oggi a Segariu si costruiscono gli organi a canne

Ancora oggi a Segariu si costruiscono gli organi a canne

Credits: www.wikipedia.org

A Segariu, paese che un tempo vantava grande tradizione nella costruzione di tegole sarde (con impasti di argilla e paglia), c’è una piccola impresa a conduzione familiare (condotta da Giuseppe e Roberto Palmas) che si tramanda un’originale tradizione, ormai riservata a pochissimi artigiani (…)