Tradizioni

enfrit

tradizioni_g.jpgVariopinte e multiformi, le tradizioni popolari sono tutt’oggi profondamente radicate nella cultura sarda e ne esprimono la forte identità. Processioni, tornei dalle atmosfere medievali, acrobazie spericolate a cavallo, carnevali antichi, sono alcuni dei riti che da secoli si ripetono con le stesse modalità. Non mancano poi altre sagre dedicate alle migliori specialità enogastronomiche locali. I sardi sono profondamente cristiani, ma molte feste e tradizioni si rifanno ad un passato pagano. Ad ogni modo, di feste e celebrazioni legate al culto cristiano e non, il calendario sardo ne è ricco. Alcune di queste sono derivate dai lunghi secoli di dominio spagnolo, il cui influsso è particolarmente evidente nelle celebrazioni pasquali di molte città, Castelsardo ad esempio. Un capitolo interessante della tradizione sarda è costituito dalle leggende, antiche e recenti, che avvolgono di magia l’antichissima isola.

Festa di Sant’Efisio – 358° edizione

Festa di Sant’Efisio – 358° edizione

Si tratta di uno dei più importanti eventi della Sardegna, durante il quale la cultura e la fede si uniscono alla tradizione e le cui origini risalgono al voto fatto dalla città di Cagliari per onorare il Santo che liberò la città da una violenta peste.

Il palio di Fonni, secondo in Italia

Il palio di Fonni, secondo in Italia

Credits: www.wikipedia.org / Giovanni Atzeni

Il palio è secondo in Italia solo a quello di Siena. Il palio si svolge la prima domenica di agosto e attira ogni anno moltissimi curiosi. Alla gara partecipano anche fantini di comuni esterni alla Sardegna, ognuno contraddistinto dai colori del suo comune di appartenenza.