enfrit

Arselle alla Vernaccia – Ricetta

Bicchiere di Vernaccia

Bicchiere di Vernaccia

Ecco un piatto gustoso, originario dell’Oristanese e del Cagliaritano, semplicissimo da preparare ed altrettanto veloce. Prima della ricetta però ci sono dei piccoli accorgimenti che dovremo sapere quando compriamo le arselle.

– Non mangiare quelle raccolte nella sabbia lungo il litorale ma preferibilmente acquistare le arselle o vongole nei supermercati, mercati o pescherie.
– Ricordare sempre di non comprarle se c’è ancora acqua nella confezione e leggere l’etichetta con attenzione.

 

Le arselle ci ricordano le passeggiate al mare nei primi soli di primavera dei quali godiamo il timido tepore e ci fanno venire in mente i fine settimana in famiglia.
La Vernaccia, invece, dalle origini incerte, Fenice o Spagnole, è un vino versatile, unico nel suo genere che combina un gusto complesso di terra e di stagno.

La combinazione di questi due nobili ingredienti risulta in un piatto unico, inimitabile e perfetto per chi vuole mangiare sano e con pochi grassi…

Ingredienti

– 1 kg di arselle
– mezzo bicchiere di vernaccia
– olio, aglio e prezzemolo tritato
– pane

I piatti tipici della Penisola del Sinis

Arselle alla Vernaccia

Preparazione

Pulite accuratamente le arselle e tenetele in acqua salata (30 gr per 1 litro d’acqua) per almeno 3 ore.
Prendete un tegame, aggiungete l’olio e fate rosolare l’aglio.
Togliete le arselle dall’acqua e, senza scolarle, versatele nel tegame e fatele cuocere per al meno 10 minuti.
Cinque minuti prima di toglierle dal fuoco alzate la fiamma, innaffiatele col vino facendolo sfumare.
Aggiungete il prezzemolo tritato e servite.

Potete accompagnare il tutto con fette di pane abbrustolite ed un buon bicchiere di Vernaccia di Oristano.

È bene ricordare che i molluschi come le arselle sono ricchi di vitamine A e B e di sali minerali. Inoltre sono facilmente digeribili ed hanno una composizione simile ai pesci magri. Attenzione però! Contengono colesterolo e favoriscono la gotta!

 

Consigli della nonna:

– Dopo aver lasciato le arselle in acqua scolatele e sotto un sottile filo d’acqua fredda sfregatele fra di loro per eliminare tutta la sabbia.

Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS