enfrit

Il Bonassai, la caciotta frutto della sperimentazione

Caciotta

Caciotta

Il tipo Bonassai prende il nome dalla località della Nurra (tra Sassari e Alghero) e dall’Istituto Zootecnico e Caseario per la Sardegna che quarant’anni fa lo lanciò sul mercato per primo (insieme ad altri prodotti sperimentali di nuova generazione), viene chiamato “tipo Bonassai” perché ad esso si ispirano altri formaggi con caratteristiche simili a quelle della caciotta.

Ottenuto da latte ovino, ha pasta molle, bianca e di sapore acidulo; la crosta è candida e sottile. Ha la forma di parallelepipedo. Prodotto esclusivamente in ambito industriale, ormai in tutto il territorio regionale, è un tipico formaggio da tavola, adatto ai consumatori che prediligono i sapori delicati e poco pronunciati. È prodotto anche nelle province di Nuoro e Cagliari.

Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS