enfrit

Le dune di Torre dei Corsari, altissime e ricoperte di macchia mediterranea

Torre dei Corsari

Torre dei Corsari

E’ quasi impossibile descrivere a parole la bellezza di questa splendida oasi nel mini-deserto che si estende tra Punta S’ Aschivoni e Torre Flumentorgiu, lungo la Costa Verde.

Il nome Torre dei Corsari ricorda gli antichi sbarchi dei saraceni, che arrivavano in cerca di schiavi e di baldoria e terrorizzavano gli abitanti delle coste. Di tutto questo oggi resta solo la torre spagnola di Flumentorgiu, che serviva a difendere la zona con una guarnigione stabile di controllo.

Qui si trovano dune sabbiose altissime e molto estese ricoperte di euforbie, mirto e rosmarino. Il mare è di un colore impressionante, limpido e trasparante da non crederci! La spiaggia dorata è molto vasta e frangiata da scogliere, che creano un atmosfera unica e si tingono di rosa al tramonto. Nonostante sia molto conosciuta è facile trovare il proprio angolo di paradiso tra le dune, all’ombra dei ginepri e della macchia mediterranea, o tra le calette che si susseguono lungo la costa. E’ una meta ambita anche per i surfisti, per il mare spesso agitato tipico dell’ovest della Sardegna.

Alle spalle della spiaggia si sviluppa il villaggio omonimo, che si anima sopratutto d’estate attorno alla piazza centrale di Stella Maris. Sono presenti parcheggi, servizi e punti ristoro.

Come arrivare

Si arriva da Guspini percorrendo per circa 10 Km la strada per Montevecchio, si seguono poi le indicazioni per la Costa Verde e la spiaggia di Torre dei Corsari.

Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS