Artigianato

enfrit

artigianato_g.jpgLa Sardegna, ricchissima di materie prime, ha sviluppato una cultura dell’artigianato conosciuta e apprezzata in tutto il mondo.
Sono numerosi i campi in cui l’artigianato sardo eccelle, grazie ad antichi saperi tramandati da artigiano ad artigiano di generazione in generazione.
A partire dalla lavorazione delle ceramiche, come piatti e altri utensili: centro rinomato per la produzione di ceramiche è Assemini, le cui creazioni si caratterizzano per le tipiche decorazioni floreali.
Altro ramo fiorente della produzione artigianale sarda è la realizzazione di tessuti, tra cui spiccano arazzi, coperte e tappeti. Senza dimenticare la maestria nel realizzare ricami, prerogativa quasi esclusiva delle donne, spesso vere e proprie opere d’arte frutto di eccezionale pazienza e perizia.
Gli artigiani sardi, abili nell’intrecciare rami di lentisco, mirto, palma, giunchi e canne, sono specializzati anche nella produzione di stuoie, cesti e panieri.

Chiesa di Sant’Antonio Abate di Orosei

Chiesa di Sant’Antonio Abate di Orosei

Credits: www.wikimedia.org

Questa bellissima chiesa si trova all’ingresso del paese di Orosei ed è probabilmente di origini pisane. Nel cortile si trova infatti la torre pisana, uno dei resti delle fortificazioni che proteggevano il centro abitato.